INACCETTABILE CONCESSIONE DI SPAZI PUBBLICI AI FASCISTI

cpi3
Venerdì 18 marzo presso il Centro Civico dell’Oltrefersina si terrà l’incontro “Con la Siria contro il Terrorismo”, organizzato dalle associazioni Solidarité Identités e Fronte europeo per la Siria.

Entrambe le associazioni sostengono e supportano il sanguinario Assad, ritenuto anche dall’ONU un criminale di guerra.
Il Fronte Europeo per la Siria si propone come un cartello politico recente, che a Roma, nel giugno 2013, ha richiamato, come all’epoca riportato dalla stampa, associazioni europee legate all’eversione nera, riunitesi all’insegna della comune battaglia contro l’imperialismo americano e israeliano, riunendo dietro la bandiera siriana gruppuscoli della destra europea razzista, omofoba e antisemita.
Solodarité identités è l’organizzazione “solidale” che fa riferimento a Casa Pound e che ha come obiettivo primario sostenere le identità dei popoli e i nazionalismi non inclusivi. Ai loro convegni sono spesso invitati come relatori volti noti della militanza neofascista.
L’Altra Trento a sinistra esprime disagio e sdegno per la concessione di una sala pubblica all’iniziativa sulla Siria, nonostante i tentativi di convincere la presidente della circoscrizione, supportata e sostenuta dal sindaco Andreatta.
I luoghi pubblici non dovrebbero essere concessi a espressioni attuali, molto poco mimetizzate, di una deriva neofascista che sta caratterizzando l’Europa. Invece prevale la codardia dei burocrati che si celano dietro l’innocenza di un volantino e di uno statuto dell’associazione dove non appare alcun riferimento all’ideologia fascista. Si preferisce ignorare ciò che diverse fonti di informazione nazionali e locali documentano a proposito di Casa Pound e delle sue associazioni satelliti.
Ciò appare ancora più inquietante dopo le rivelazioni che oggi riporta la stampa sul neoeletto presidente del PATT, partner di coalizione del PD in un centro sinistra autonomista, che di sinistra ormai non ha più nulla.
Si invitano autorità competenti, cittadine e cittadini nonché associazioni laiche e antifasciste a unirsi allo sdegno per una concessione che offende la nostra città accogliente, inclusiva, medaglia d’oro per la resistenza
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: