AGGIORNAMENTO SULLA DISCUSSIONE SUL CENTRO NATATORIO

manazzonLunedì sera ho fatto una riunione con alcune persone dell’Altra Trento a sinistra, per discutere delle ipotesi di Costruzione di una piscina olimpica a Trento.

Le decisioni assunte sono le seguenti:

  • in coerenza con la nostra visione di città, una visione globale che tiene conto dei diversi aspetti urbanistici, strettamente correlati ad aspetti ambientali, sociali, di risparmio energetico, di scelte mirate a ridurre il riscaldamento globale, l’ipotesi avanzata, e diffusa a mezzo stampa, di utilizzare l’area di Mattarello, che era stata destinata in anni passati a caserme per fortuna mai costruite, per costruire un centro sportivo con piscina olimpica, stadio, lido e quanto potrebbe rappresentare ancora consumo di suolo su un’area fertile della nostra città, non trova il nostro favore;
  • resta di nostro interesse l’attenzione al ripristino del lido Manazzon, supportata dalla considerazione che qualsiasi manufatto ha un ciclo vitale e che bisogna sempre prendere in considerazione il capitale di energia per la messa in essere del manufatto, per il suo mantenimento, per la sua dismissione. Valutando ciò, diventa sempre meno oneroso, in termini di capitale energetico, recuperare l’esistente piuttosto che abbandonare e ricostruire;
  • sulla piscina olimpica abbiamo deciso di chiedere lo studio di fattibilità, che dovrebbe già essere stato effettuato. Considerando l’alto costo che avrebbe l’opera, varrebbe anche la pena porsi la domanda sulla reale necessità di avere questa struttura nella nostra città, avendone una a Bolzano, città facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e privati e un’altra a Verona;
  • ci sono esperienze di incompiuti e inutilizzi di opere simili a Roma, a Torino e non si ha alcuna certezza che vasche di 50 m a Trento sarebbero frequentate da numerose persone. Il ritorno economico sembra irrilevante;
  • sul centro wellness abbiamo espresso considerazioni negative. Il benessere che a noi interessa offrire ai cittadini e alle cittadine è un altro. E’ il benessere che deriva da una comunità che recuperi l’attenzione allo stato sociale, la garanzia di servizi alla persona accessibili a tutte e a tutti e gestiti da enti pubblici;
  • ho chiesto tramite email inviata all’assessore competente di avere lo studio di fattibilità sulla piscina olimpica da progettare, eventualmente, accanto al palazzetto dello sport
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: