UN ATTACCO SESSISTA, VOLGARE E INTOLLERABILE A BRIGITTE FOPPA

13319940_10206531492472730_4521618405433417828_n

E’ accaduto a Bolzano, un attacco sessista e volgare alla consigliera regionale dei verdi altoatesini Brigitte Foppa, ma è come se fosse accaduto a ognuna di noi, donne che abbiamo intrapreso, tra molteplici difficoltà, la strada del fare politica per trasformare la politica.

Brigitte Foppa, insieme a molte altre persone dell’Alto Adige Südtirol, è impegnata attivamente nel contrastare il folle progetto di ampliamento dell’aeroporto di Bolzano, che, a partire dall’allungamento della pista, vuol essere destinato all’atterraggio e al decollo di aerei più grandi di quelli che transitano per l’attuale aeroporto, con ricadute, a detta di chi sostiene il progetto, positive per incrementare anche il turismo, con impatto decisamente negativo, secondo chi vi si oppone, sia in termini economici che ambientali.

Contro quest’ennesima grande opera inutile si sono schierate molte persone proponendo un referendum popolare provinciale che vede tanta partecipazione e mobilitazione

Brigitte Foppa è attiva sostenitrice della campagna contro l’ampliamento dell’aeroporto.

La satira politica locale, attraverso la testata Südtiroler Wirtschaftszeitung, 13346796_10206566146899069_1540909454880797030_nnon ha però evitato di scendere dal piano della civile contrapposizione politica e ha colpito Brigitte in quanto donna, incapace, secondo quanto scritto, di apprezzare l’importanza di un aeroporto perché alle donne “gli aerei piace averli nella pancia”.

E’ attraverso queste righe che intendo esprimere personale solidarietà a Brigitte Foppa, unendomi al coro trasversale di persone che, da quando Brigitte ha pubblicato la vignetta sul suo profilo facebook, sta manifestando solidarietà alla consigliera regionale.

Ma, attraverso queste righe, voglio anche esprimere tutto il mio sdegno e la mia rabbia verso l’ennesima evidenza di quanto sia difficile mantenere il confronto sul piano esclusivamente politico, senza scadere negli attacchi volgari alla persona. Di questo modo di fare politica personalmente sono stanca.

Ritengo che sia compito soprattutto delle donne, vista l’atavica tendenza maschile a mostrare i muscoli e digrignare i denti, impegnarsi anche perché il discorso politico recuperi toni, modi e linguaggi rispettosi delle persone.

Ma la gravità dell’attacco è ancor più elevata perché colpisce la persona per il suo essere donna.

E’ discriminante e sessista e mette in risalto, come se ne avessimo bisogno, quanto sia difficile in Italia per una donna essere in prima linea impegnata a difendere i propri ideali e a promuovere i propri valori.

 

 

Annunci

Un commento

  1. Non è solo sessismo. E’ nazismo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: