ANDREATTA PROPONE UN REGOLAMENTO PER LE NOMINE DEL PERSONALE CHE È ANTIDEMOCRATICO

Il-sindaco-di-Trento-Alessandro-Andreatta--200x200La proposta di delibera di modifica al Regolamento Organico del Personale, che è stata presentata dal sindaco oggi alla commissione capigruppo, interviene modificando le competenze del Consiglio Comunale spostandole verso la Giunta Comunale, che, con tale delega, gestirà, di fatto, l’organizzazione della macchina amministrativa comunale.

Le competenze del Consiglio Comunale sono delineate chiaramente dal TULROC (Testo Unico delle Leggi Regionali sull’ordinamento dei Comuni) che pone in capo al Consiglio Comunale la decisione circa

  1. i principi fondamentali di organizzazione degli uffici
  2. gli organi, gli uffici e i modi di conferimento della titolarità dei medesimi
  3. i ruoli e le dotazioni organiche

mentre la Giunta Comunale compie tutti gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla legge o dallo Statuto al Consiglio.

Lo Statuto del Comune, nonché il Regolamento Organico del Personale, nella loro formulazione devono attenersi a quanto disposto dalle leggi regionali e fino ad ora sono stati in linea con i disposti legislativi, dando al Consiglio Comunale le competenze sull’organizzazione amministrativa del personale, che ha esercitato attraverso atti deliberativi (il più importante è proprio l’approvazione del Regolamento Organico ed i suoi allegati : l’organigramma, la tabella delle competenze dei singoli servizi, la Pianta Organica).

In questo senso è da intepretare, a parer mio, l’art. 65 dello Statuto di Autonomia, che testualmente recita:

“L’Ordinamento del Personale dei Comuni è regolato dai Comuni stessi, salva l’osservanza dei principi generali che potranno essere stabiliti da una legge regionale.”

Mentre le leggi regionali che stabiliscono i principi sono il TULROC (Testo Unico delle Leggi Regionali sull’ordinamento dei Comuni) e il TULROP (Testo Unico Leggi Regionali Ordinamento Personale dei Comuni).

Per effetto della successione delle fonti, così come riportato nel parere della Regione Autonoma Trentino Alto Adige, rilasciato il 12 agosto 2016 e richiesto dal sindaco in seguito alle richieste dell’aula consiliare, la modifica dello Statuto Comunale è propedeutica all’eventuale modifica dei Regolamenti comunali approvati sulla base delle disposizioni di detto Statuto.

Il mancato rispetto di quanto sopra potrà determinare invalidanza del R.O.P.

Con l’adozione del nuovo regolamento proposto, il Consiglio Comunale andrebbe a modificare l’assetto delle competenze, trasferendo -delegando, di fatto- alla Giunta Comunale l’organizzazione della struttura nonché la modifica dell’organigramma, precedentemente decise dal Consiglio Comunale attraverso l’adozione del vigente Regolamento Organico del Personale.

Sarà la Giunta Comunale, non più il Consiglio, a decidere sulle aree (infatti è previsto un passaggio dalle 2 aree tuttora esistenti a 3 aree), sui servizi, sugli uffici e sulle relative nomine (quindi l’assegnazione delle Posizioni Organizzative, i cd. “capiufficio”, attualmente previsti dall’organigramma in nr. 50 oltre alle posizioni di progetto – oggi nr. 4).

Al Consiglio Comunale rimarrà solamente la competenza sulla decisione del numero dei servizi e la consistenza del numero dei dipendenti della Pianta Organica, mentre la Giunta potrà istituire, sopprimere, ridenominare o accorpare diversamente Aree e Servizi (quindi approverà direttamente l’organigramma) ovvero modificarne le competenze (decidendo quindi direttamente l’attività di ogni singolo servizio), così come previsto nella modifica dell’art. 5 del Regolamento Organico.

Infatti i previsti “indirizzi in materia organizzativa fissati dal Consiglio Comunale dei documenti di programmazione dell’attività dell’Ente” si concretizzeranno in quanto esposto.

Ricordo che il Sindaco per ben due volte (precisamente a fine anno 2015 e a inizio estate 2016) è andato sotto nella votazione in Consiglio Comunale proprio su una delibera del personale che andava a sanare una situazione determinatasi da decisioni assunte (nello specifico decreti sindacali di nomina di dirigenti) su accorpamenti/istituzione di uffici non deliberati dall’organo legislativamente preposto, e cioè il Consiglio Comunale.

Il fatto che vi sia la proposta di modifica del Regolamento Organico con il passaggio delle competenze dal Consiglio alla Giunta è ammissione implicita che gli atti di accorpamento di servizi effettuati con la modifica dell’organigramma da parte della Giunta comunale e le nomine, con decreto sindacale, dei dirigenti con decorrenza 01.07.2015 siano da ritenersi illegittime: infatti il Consiglio Comunale le ha cassate in quanto ha già ritenuto che la Giunta si sia appropriata di competenze non proprie.

Non posso non segnalare che dal primo gennaio 2017 decorrerà la nomina all’incarico di Posizione Organizzativa per un periodo di 3 anni: non è da escludere che le stesse, per effetto della “delega” alla Giunta comunale qualora il Consiglio approvasse la delibera, possano aumentare di numero (anche con la creazione di P.O. “di progetto”), su decisione insindacabile della Giunta, determinando un  aggravio di spesa sul bilancio comunale.

Questo regolamento è un atto politico grave perché mette in discussione i principi fondamentali della democrazia e della trasparenza.

Il regolamento contrasta palesemente con il principio di bilanciamento dei poteri, alla base della nostra democrazia. 

Rendere più forte l’organo esecutivo significa rendere più debole la democrazia.

                                             

                                                                                                                    

Annunci

Un commento

  1. […] delibera di modifiche al Regolamento Organico del Personale, che ci viene presentata come attestato di accoglimento delle proposte delle minoranze è, nei […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: