LE MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEL PERSONALE ALTERANO L’EQUILIBRIO TRA I POTERI IN CONSIGLIO COMUNALE

Il-sindaco-di-Trento-Alessandro-Andreatta--200x200In consiglio comunale ieri, 26 ottobre 2016, è stato sferrato un colpo alla democrazia.

La mutazione genetica subita dal PD ormai si palesa a ogni livello istituzionale e anche Andreatta, in perfetta obbedienza alla linea dettata da Renzi che dice “chi vince decide“, sposta competenze dal Consiglio Comunale alla Giunta rafforzando l’organo esecutivo.

Il rimpasto, che ha portato al sacrificio di una donna da parte dei suoi colleghi di partito, ha garantito, questa volta, i voti necessari a modificare un regolamento senza apportare le adeguate e necessarie modifiche allo Statuto Comunale, ma, al di là dell’interpretazione piuttosto elastica da parte del Sindaco dello Statuto e del parere della Regione, al di là degli aspetti tecnici, quanto accaduto ferisce profondamente chi crede nella democrazia e nel valore irrinunciabile degli equilibri tra i diversi organi decisionali, chi non tollera più la maschera dell’efficientismo posta a nascondere provvedimenti antidemocratici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: