A TRENTO UN RICORDO EFFICACEMENTE SIMBOLICO DELLE VITTIME DI FEMMINICIDIO

fb_img_1478668609368Ieri, a poche settimane dalla giornata internazionale contro la violenza degli uomini verso le donne, il comune di Trento ha approvato, con 25 voti a favore, la mozione INSTALLAZIONE TARGA IN RICORDO DELLE VITTIME DI FEMMINICIDIO presentata dall’Altra Trento a sinistra, che impegna il sindaco e la Giunta a garantire per l’8 marzo 2017, secondo il dispositivo approvato in aula, l’apposizione di una targa o l’intitolazione di un  parco o la costruzione di un’opera artistica, magari affidata alle scuole superiori, a ricordo delle donne vittime di femminicidio. 

La scelta di come ricordare in modo simbolicamente efficace le vittime di femminicidio, è affidata,  con fiducia, all’assessore competente e alle persone che lavorano con lui.

Ma io sarò costantemente in contatto con l’assessorato per monitorare l’avanzamento dei lavori.

Tuttavia, non ci sono, non vogliono esserci, in questo comunicato toni trionfalistici, perché non c’è vittoria politica finché una sola donna sarà vittima delle violenze, troppo spesso brutali, fisiche e psicologiche esercitate dal proprio partner o ex partner. Non c’e vittoria politica finché un solo bambino o una sola bambina assisterà al martirio della madre.

Nella discussione sulla mozione ho chiesto che durante tutte le sedute del Consiglio Comunale ci sia un “posto occupato“, una sedia vuota che ricordi come quella sedia potrebbe essere occupata da una donna che non c’è più, a cui qualcuno ha rubato la vita.

Con la certezza che questo atto simbolico non risolva il problema,  che colpisce anche la nostra comunità, con la convinzione che sia un primo passo verso una serie di azioni che la Giunta Comunale dovrà intraprendere, l’Altra Trento a sinistra si impegna a promuovere in Consiglio Comunale scelte politiche e amministrative nell’ambito delle pari opportunità e dell’abbattimento degli stereotipi di genere, per contribuire alla prevenzione di ciò che oggi è una tragedia non più tollerabile.

 

Annunci

Un commento

  1. […] Qualche collega è stato particolarmente critico nei miei confronti, sottolineando come, secondo lui, imprigiono “nelle norme le ragioni del cuore”, qualcun altro ha detto che io penso alle norme, ma non vado alla sostanza. Il consigliere proponente ha anche posto sullo stesso piano l’adozione di uno strumento simbolico e la commemorazione con targa o opera delle donne, troppe donne, vittime di femminicidio. […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: